La Cerqua – Agriturismo in Umbria

Bio Agriturismo La Cerqua
Voc. San Salvatore 27
06026 Pietralunga (PG)
Umbria Italia

Case San Salvatore

Case San Salvatore

Casolare principale (La Cerqua, ex Monastero San Salvatore)

la Cerqua 0

Nei due piani rialzati dell’ex-monastero di San Salvatore, eretto nel XIV secolo e successivamente trasformato in fabbricato rurale, si respira ancora un’aria antica: le 6 camere di charme e le 2 suite, identificate dal nome di un albero del luogo, presentano infatti travi ai soffitti, pavimenti in cotto, nicchie e camini (oltre ad essere tutte dotate di bagno proprio, riscaldamento, TV e accesso internet).

E al piano terra la zona giorno custodisce gelosa un’armonia di fragranti aromi (sala da pranzo e bio-bar con veranda), immagini naturalistiche (sale lettura e TV con biblioteca), e melodie classiche (saletta musica), per una vacanza in completo relax.

Primo piano

Camera OLMO – (Ulmus glabra)

FotoCameraOlmoolmo L’Olmo Ulmus minor, sacro al dio alato Morfeo, uno dei mille figli del Sonno, è l’albero dei sogni.

La camera dell’Olmo, sobriamente arredata, con un’ampia finestra panoramica sulla Valle del Carpina, concilia sonni profondi, costellati di sogni d’oro.
Dimensione: 28mq – 2/3 posti letto

Suite ACERO CAMPESTRE – (Acer campestre)

FotoCameraAceroCampestre
acero-campestre L’Acero campestre Acer campestre è l’albero più ricercato per costruire pregiati strumenti musicali.

Nella suite Acero campestre, l’antico camino, l’acquaio trasformato in scrittoio, la veranda col forno del pane: tutto risuona delle note melodiose dei bei tempi che furono.
Dimensione: 42mq – 3 posti letto

Camera ROVERELLA – (Quercus pubescens)

FotoCameraRoverella
roverella La Roverella Quercus pubescens, albero millenario di aspetto portentoso, abitato da ninfe leggiadre, con la chioma raccoglie le nuvole e fa scendere la pioggia fecondatrice

La camera Roverella, silenziosa e in penombra, permette di ascoltare
il leggero tintinnio della pioggia che si spegne sulla piscina a forma di ghianda; adagiati sul letto di ferro battuto, la nostra immaginazione correrà, allora, dietro una moltitudine gioiosa di ninfe delle acque.

Dimensione: 32mq – 3 posti letto

Camera ORNIELLO (Fraxinus ornus)

FotoCameraOrniello

orniello  L’Orniello Fraxinus ornus, sacro al dio Nettuno, è l’albero del miele e delle sorgenti.

Nella camera Orniello, da ogni dove (dal soffitto a cassettone, dai marcapiano, dalle ampie e luminose finestre), sgorgano sensazioni dolci e cristalline, trasparenti come acqua sorgiva.

Dimensione: 28mq – 2 posti letto


Camera CARPINO (Ostrya carpinifolia) – 2 posti letto

FotoCameraCarpino

carpino Il Carpino Ostrya carpinifolia, con le sue foglie ovali dalle nervature ben rilevate e disposte in un disegno ordinato, era l’albero prediletto dai miniaturisti medievali. La camera del Carpino, col vecchio lavabo, le nicchie nella pietra viva, le finestre panoramiche sulla Valle del Carpina, è un inno gioioso alla grazia e alla bellezza antiche.

Dimensione: 28mq – 2 posti letto


Secondo piano

Camera ACERO NAPOLETANO – (Acer obtusatum) – 3 posti letto

FotoCameraAceroNapoletano

acero-napoletanoL’Acero napoletano Acer obtusatum, le cui foglie in autunno virano al rosso, è l’albero sacro al dio della Paura.
Nella camera Acero napoletano, il soffitto di legno, l’abbaino in pietra, la cassapanca e le piccole finestre, custodiscono una invincibile paura: che qui la vacanza sia troppo breve

Dimensione: 29mq – 3 posti letto

Camera SORBO – (Sorbus torminalis) – 3 posti letto

FotoCameraSorbosorboIl Sorbastrello Sorbus torminalis, dal rado fogliame che consente ai raggi del sole di raggiungere il terreno sottostante, è l’albero che simboleggia la rinascita della luce dopo le tenebre invernali.
Nella camera del Sorbastrello, dallo spioncino sul nido del falco, sul muro di pietra a vista, lame di luce filtrano ad illuminare i caratteristici letti a cassettone, garantendo la rinascita degli Ospiti dalle tenebre della vita metropolitana.

Dimensione: 28mq – 3 posti letto

Suite CERRO – (Quercus cerris) – 2 posti letto

FotoCameraCerro

ceroo Il Cerro Quercus cerris, sacro al dio Grabovio, è l’albero del tuono e del fulmine.
Nella suite del Cerro, dall’antica poltrona di fianco alla nicchia sul muro, le fiamme crepitanti del piccolo camino sembrano proiettarsi, come ombre curiose, oltre il vecchio armadio di ciliegio, fino al tavolo di legno scolpito.

Dimensione: 32mq – 2 posti letto

Il Vecchio Fienile

VECCHIO FIENILETra gli edifici di Case San Salvatore spicca una macchia rossa: i mattoni forati che lasciavano circolare l’aria e favorivano la conservazione del fieno, incorniciati da tipiche colonne di pietra, racchiudono 2 graziosi monolocali, circondati dal giardino ed ombreggiati da un acero secolare. Per un vacanza in completa autonomia.

Monolocale VETRICA – (Salix alba) – 2 posti letto

FotoMonoVetrica
Scritta_vetrica_perstanzaLa Vetrica Salix alba , albero delle acque sorgive, è sacro alla dea bianca, la Luna.
Nel monolocale Vetrica, i raggi lunari che filtrano dalle persiane, creano giochi d’ombra sul vecchio mobilio, la veranda d’ingresso, il giardino all’ombra di un albero maestoso, dove un tavolo apparecchiato è accarezzato dagli aromi provenienti dalla piccola cucina.

Dimensione: 28mq – 2 posti letto

Monolocale ALBERONE – (Populus nigra) – 3/5 posti letto

FotoMonoAlberonealberone

L’Alberone Populus nigra, albero abitato dalle ninfe Eliadi, figlie del Sole, è consacrato alla Madre Terra.

Nel monolocale Alberone, il mondo è sottosopra: il vano soggiorno è confinato nella zona inferiore, collegato alla Terra, mentre l’area notte è proiettata verso il Sole, su un caratteristico soppalco in legno e ferro battuto.

 

Dimensione: 42mq – 3/5 posti letto

 

 

Area RELAX

Area relax

 

All’interno del casolare principale, affacciata sul giardino sul retro, una mini SPA (Salus Per Aquam) Jacuzzi con: Bio-Sauna, Bagno Turco, Doccia emozionale, minipiscina idromassaggio.

 

 

 

Piscina a forma di ghianda

piscina 0Adiacente al casolare principale, in posizione sopraelevata rispetto a quest’ultimo, si trova una suggestiva e solatia piscina, la cui pavimentazione, in pietra arenaria e cotto, disegna una caratteristica forma di ghianda;  il piccolo impianto si compone di una vasca oblunga per gli adulti (dimensioni m 10 x 5 x 1,4 h) e di una rotonda per i bambini (diametro m 3,5 x 0,5 di profondità), della doccia e di un prato, disseminato di tavoli e sdraio in ferro battuto. Nell’adiacente boschetto di querce è presente un’area attrezzata con tavoli e panche in legno ed un intrigante barbecue in pietra, da cui, in estate, emana un irresistibile profumo di carne alla brace.